I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione. Proseguendo accetti l'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni vi invitiamo a leggere l'informativa estesa

Xtremelement Scuola kite Lago di Como

I venti

Il lago di Como è protetto dalla catena alpina dai venti freddi del settentrione. A ore regolari soffiano venti locali che elenchiamo di seguito.

La Breva che giunge da meridione durante il pomeriggio fino a sera e che soffia principalmente nel ramo di Colico, ovvero da Bellano fino all'estremità superiore del lago. Normalmente ha una intensità compresa tra i 10 ed i 18-20 nodi, ma in condizioni particolari può aumentare considerevolmente. Sporadicamente, nello specchio d'acqua davanti al comune di Colico, al calare della breva inizia a soffiare il San Vincenzo, vento montivo che soffia impetuoso in quota e che, rimbalzando contro il monte Legnone, scende poi verso il lago soffiando da est. Il San Vincenzo può sovrapporsi ad un vento analogo che scende dalla Valtellina attraverso il Pian di Spagna e che è noto come Borgognone.

Il Tivano invece, meno forte e durevole, soffia in senso opposto di notte fino alle prime ore del mattino. Di norma ha una intensità compresa tra i 6 ed i 12 nodi, ma può diventare particolarmente intenso nel ramo di Lecco, raggiungendo in prossimità di Lecco velocità prossime ai 25 nodi.

I temporali estivi, i quali alterano il normale regime delle brezze, lasciano spazio ad un ulteriore nutrito ventaglio di venti laterali particolarmente insidiosi. Il più temibile di questi è il Menaggino, che scende improvviso in luglio ed agosto dal corridoio della Val Menaggio che sconvolge le acque e crea pericolo per le barche. Altri venti con la stessa modalità soffiano dalle vallate circostanti: il Garzeno dalla Valle Albano, il Sant'Anna dalla Val d'Intelvi, il Bellanasco dalla Val Varrone e altri minori.

XTREMELEMENT A.S.D. - Via Agnello 8, 20121 Milano - P.IVA/C.F: 08600540960